Settore Caronte

  1. GPL – 6a+ – 20m – Partenza strapiombante su buoni appigli sezione centrale verticale su buone canne e placca finale
  2. Caronte – 7a+ – 20m – partenza su buone prese poi delicato traverso a sinistra per circa 1,5 m , sezione centrale boulderosa leggermente strapiombante su buchi , sezione finale verticale su piccole tacche
  3. Amacaindiana –7c – 22m – Partenza in comune con Caronte, la via prosegue verticale evitando il traverso a sinistra della precedente via. Partenza su buone prese poi circa 3m leggermente appoggiati su prese delicate. Le sezioni intermedia e finale sono caratterizzate da una placca leggermente strapiombante con buchi e piccole tacche a volte svasate pino ad arrivare in catena dove si può moschettonare tenendo una buona maniglia vicino alla sosta
  4. Styx – 6a+ – 15m + ext. 18m 6b+ – via leggermente inclinata merso sinistra su lame non sempre facili da tenere, sezione finale ammanigliata fino ad arrivare alla prima sosta. L’extension è caratterizzata da pochi movimenti su una piccola canna svasa e tacche taglienti
  5. Persefone – 6c+  – 22m – via caratterizzata da due sezioni: la prima è una bella placca con pochi buchi e difficili tacche verticali in cui è fondamentale il corretto uso dei piedi. La seconda sezione si snoda su una bellissima lunga canna nera leggermente strapiombante con prese buone, resistenza finale
  6. I love Sansone – 6a+ – 15m + ext. 22m 6b+ – sezione iniziale su piccoli buchi e tacche svase, sezione centrale con buone prese distanti, sezione finale su delicata placca appoggiata fino alla prima catena. L’extension è caratterizzata da una sezione strapiombante su buone lame; l’uscita dallo strapiombo è su piccole pinzate non sempre facili da tenere fino ad arrivare in catena con un passaggio facile
  7. Cerbero – 6b+ – 15m + ext. 22m 6c – Placca verticale con pinzate, buchi e tacche fino ad arrivare alla prima sosta. L’extension si snoda su delle belle concrezioni con prese da pinzare e rovesci.
  8. Behemoth – 5b – 15m . partenza verticale non banale con buone maniglie obbligatorie, sezione intermedia e finale leggermente appoggiate su buone prese. Sosta in comune con la prima sosta di Cerbero
  9. Avis – 5b – 8m – sezione boulder iniziale su buone prese , passaggio intermedio verticale con prese distanti poi placca verticale facile fino ad arrivare in catena

 

Settore  Folletti

  1. David Gnomo – 4c – 8m – facile via con ottime maniglie e ottimi appoggi ideale per i bambini
  2. Benjamin – 4c – 8m– facile via con ottime maniglie e ottimi appoggi ideale per i bambini
  3. Sbattiti fatti crepa – 6b – 16m – rampa iniziale leggermente appoggiata su piccole prese, sezione intermedia e finale con buchi e tacche taglienti
  4. Black hole woman – 6a – 16m – rampa iniziale leggermente appoggiata con piccole prese e buchi, sezione intermedia caratterizzata da allunghi obligati su maniglie non sempre facili da tenere, sezione finale verticale con buchi e e buone maniglie in alcuni casi taglienti
  5. Curiosa – 5c – 16m – facile rampa iniziale che sale lungo una buona fessura facile da tenere; sezione intermedia caratterizzata da un passaggio delicato sotto un piccolo tetto fino a ribaltare su una facile cengia, sezione finale verticate ammanigliata
  6. Ajeje – 6a – 8m – Partenza facile poi sezione boulder su buchi leggermente strapiombante
  7. Brasu – 6a+ – 8m – Partenza facile poi sezione boulder su buchi leggermente strapiombante
  8. Cicciomio – 5a – 8m –Via facile con buone maniglie e appoggi

CHIODATORI: Andrea Gallo, Daniele Fazio, Luciano Carito, Giovanni Cugnetto, Nino Nerone, Salvatore Folinazzo, Massimo Faletti, Rosario Cammara

 

Come arrivare:

Dall’autostrada (uscita Lamezia Terme) seguire le indicazioni per la frazione Sambiase e raggiungere il cimitero, da questo prendere la direzione “Terme di Caronte”; raggiunto lo stabilimento termale proseguire 500 metri e posteggiare l´auto (fare attenzione a lasciare l’auto in maniera ordinata senza intralciare il passaggio delle persone che abitano li vicino). Attraversare il fiume (secco d´estate), seguire il sentiero, raggiunta la boscaglia seguire la  corda fissa fino alla falesia.

[mappress mapid=”1″]