Blog

Last Kiss Nuova via sportiva in Calabria

Luciano Carito e Andrea Gallo hanno aperto e attrezzato un nuovo itinerario sportivo nel Massiccio del Pollino. La nuova via si chiama Last Kiss (dalla canzone scritta nel 1961 da Wayne Cochran e rifatta dai Pearl Jam) ed è dedicata alla piccola Gaia, figlia di Franco Piccaro, attivissimo chiodatore della zona, scomparsa a 6 anni gli ultimi giorni del 2015. Di seguito Andrea Gallo riporta un’interessante presentazione della realtà arrampicatoria locale, estremamente viva e accogliente:

Questa volta nessun selfie, nessun sorriso. La piccola parete che ci ha lasciati salire si trova incastonata tra le pieghe del Massiccio del Pollino, nel comune di Frascineto in Calabria. Qui a Sud i cittadini si portano dietro una lunga storia, che ha visto nel 1400 un esodo di popolazioni dai Balcani, che da allora custodisce la tradizione ortodossa e parla una lingua balcanica medioevale. Non ci sono crocefissi enormi come quelli posti ben in vista in provincia di Bolzano, ma discrete icone bizantine poste nelle zone più segrete dei bar.

La Punta dello stivale storicamente ha accolto (e accoglie tuttora) popolazioni diverse che ancora oggi, dopo centinaia di anni, praticano antiche usanze e riti religiosi come i valdesi del Piemonte, fuggiti dalle persecuzioni ed insediatisi a pochi km da Frascineto, Guardia Piemontese appunto. A 250 km più a sud, nell’Aspromonte, invece, le tradizioni e la lingua locale risalgono a un periodo più antico, quello della Magna Grecia, ben visibile anche nei cartelli stradali con l’alfabeto greco. Tutto ancora attuale, tutto ancora poco conosciuto.

Capitiamo a Frascineto, nei giorni di feste natalizie, accompagnati dagli amici di Gaia di Lamezia Terme (www.gaiarrampicata.it). Qui la mia meraviglia è grandissima, più di 35 persone arrampicano, tutti con il proprio materiale, tutti con una gran voglia di scalare. Impensabile 6 o 7 anni fa quando erano in pochissimi in Calabria a staccarsi dai sentieri orizzontali per andare in alto sulla roccia. In un’altra latitudine una falesia, per di più con poche vie, affollata, non è il massimo, anzi, senza esitazione si passerebbe direttamente al piano B, ma qui è diverso. Una ragazza porta due sacchetti di clementine del suo giardino per tutti, un altro gioca con mio figlio (costretto a seguire mia moglie e me nelle falesie di mezz’Europa) alla fine ci ritroviamo tutti insieme al bar Millennium in piazza, uniamo i tavoli e ordiniamo il solito fiume di birra, insieme. Uno di loro invita tutti (siamo più di 35 persone) a casa sua per un’allegra spaghettata!

La parete che abbiamo adocchiato, ben visibile dall’autostrada SA-RC, si trova nella falesia di Eianina, tra i settori Calabria Rock e Mamma li Turchi, chiodate con passione da Graziano Montel, Franco Piccaro, Max Faletti, Riccardo Quaranta, Bruno Vitale, Luigi Filocamo e dai ragazzi della UISP Lega Montagna Calabria. Dall’altro lato del massiccio, quello percorso dal torrente Raganello, la roccia è sicuramente più abbondante e migliore, ci sono chilometri di calcare solidissimo, con la giusta inclinazione, a pochi passi dalla strada asfaltata; altre falesie vicine ai sentieri già tracciati e un immenso paretone di 700/900 metri di roccia solidissima che forma la gola del fiume Raganello. Ma purtroppo in questa zona il Parco Nazionale del Pollino ha posto il vincolo di divieto di arrampicata.

Massiccio del Pollino (Calabria)
Falesia Eianina
Last Kiss
Luciano Carito, Andrea Gallo, tra il 28 dicembre 2015 e il 2 gennaio 2016
3L. 6b+ (obbl.)

Materiale: casco, corda da 70 m o mezze corde, 10 rinvii.

Accesso: la via si trova al centro della parete tra le due falesie citate. Risalire il ghiaione seguendo i bolli rossi per circa venti minuti fino a un piccolo pero selvatico. Da qui salire su una cengia orizzontale verso sx. La via si sviluppa su placche compatte evitando le zone di roccia rossa.

Relazione:

L1: 6c, 30m;
L2: 6b+, 27m;
L3: 6b, 25m.

Note: il periodo migliori per scalare nella zona è quello invernale: sole tutto il giorno e temperature intorno ai 20 gradi. Impossibile da frequentare nei mesi estivi e nel primo autunno per via del caldo torrido. Il grado 6b+ è obbligatorio, la spittatura piccante, le difficoltà sono solo proposte in attesa di conferma da parte dei ripetitori. La via è stata ripulita dai blocchi instabili più evidenti, tuttavia necessita ancora di una maggiore pulizia soprattutto sull’ultimo tiro dove è presente un grosso blocco pericolante: attenzione.

 

(fonte http://www.up-climbing.com/it)

Frascineto_pareti last_kiss_frascineto-carito_gallo_2016 Falesia Frasciento

Tag: , , , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2014 – Gaiarrampicata